Cambio pulito, il sito per segnalare in maniera anonima gli illeciti sullo smaltimento degli pneumatici: primo report


pneumatici-2“Se sei venuto a conoscenza, anche indirettamente, di episodi chiaramente illeciti oppure semplicemente opachi accaduti nel campo della vendita di pneumatici nuovi o nella gestione dei pneumatici fuori uso (Pfu), clicca su segnala. La segnalazione è completamente riservata”:  si presenta così “CambioPulito” (www.cambiopulito.it), la piattaforma per la segnalazione online di pratiche irregolari e illegali legate alla filiera dei pneumatici e dei pneumatici fuori uso.

A cinque mesi dal lancio sono stati presentati oggi i primi risultati dell’iniziativa promossa dall’Osservatorio sui flussi illegali di Pneumatici e pneumatici fuori uso cui aderisce CNA Servizi alla Comunità. Una filiera di oltre 50.000 aziende in Italia che sta dando un segnale chiaro e deciso contro l’illegalità: questa filiera genera ogni anno 30-40mila tonnellate di PFU che non esistono per il fisco e sono fuori dal target fissato dalla legge per il sistema nazionale di gestione, finanziato dai cittadini e dalle vendite regolari. Oggi l’accesso è riservato agli operatori del settore servizi dai consorzi e dalle associazioni di categoria partner, tra cui CNA.

Un messaggio chiaro, che ha permesso di mettere a fuoco meccanismi rodati di introduzione irregolare in Italia di pneumatici destinati alla vendita fuori dalle norme di legge.

Finora sono 122 le segnalazioni registrate, quasi una al giorno, 80 aziende segnalate, di cui 50 con specifica documentazione e 14 operatori commerciali attivi principalmente online, oggetto di 34 segnalazioni, cui sono associate, con descrizioni e documentazioni precise e circostanziate, pratiche illegali di evasione dell’IVA all’acquisto di pneumatici o mancato versamento del contributo ambientale per la gestione dei PFU. Questi alcuni dei dati presentati nel corso della conferenza stampa. Risultati che che hanno già consentito di inoltrare diverse delle segnalazioni raccolte al Comando Tutela Ambiente dell’Arma dei Carabinieri, per i necessari approfondimenti sulle diverse cause che portano alla generazione illegale di PFU.

Contattaci

  • Inserisci la tua richiesta o il tuo messaggio
x

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Privacy Policy.